Summer Make-up: strobing o contouring?

Summer Make-up: strobing o contouring?

Trucco estivo, sempre il solito grande dilemma: da una parte la voglia di lasciar respirare la pelle e mettere in mostra l’abbronzatura tanto a lungo desiderata, dall’altra la necessità di coprire qualche imperfezione.

Mentre per labbra e occhi il consiglio è quello di osare con colori estivi e brillanti, per il viso la domanda diventa la seguente: “Contornare o illuminare?”.

Armatevi di pazienza, pennelli, terra, cipria e fondotinta e preparatevi a fare sfoggio di tutta la vostra manualità!

Parliamo dei beauty trend del momento: mentre la tecnica del contouring è ormai nota alle beauty addicted grazie a Mario Dedivanovic, make up artist di Kim Kardashian, che ha svelato  tramite i social i segreti del viso impeccabilmente scolpito della sua musa, lo strobing sembra essere una tendenza recentissima.

Traducendo alla lettera, il termine “contouring” significa proprio contornare, correggendo possibili difetti attraverso la tecnica del chiaro scuro. La regola vuole che una zona di ombra sia sempre seguita da una di luce: fondotinta e terra in mano da sfumare a più non posso, applicando la terra ai lati del naso, sulla punta del mento, sotto gli zigomi e sull’attaccatura della fronte.  

La parola “strobing” si riferisce invece ad una più recente tecnica, che vede nell’utilizzo di texture glamour, ultra brillanti e perlate il modo migliore per esaltare le parti più sporgenti del volto come il mento, il centro della fronte, l’arco di cupido e le tempie. Si va così a creare un volume ottico che evita di ombreggiare e scurire altre parti, con il prezioso aiuto di illuminante e blush, da scegliere in polvere o in crema in base alle esigenze.

Di base contouring e strobing dovrebbero essere utilizzate, rispettivamente, da coloro che hanno una pelle liscia, setosa e priva di impurità per mettere in risalto i punti luce e da chi ha la pelle mista o grassa per ottenere quell’effetto opacizzante che renderà la base del make-up più resistente allo stress della giornata.

Entrambe le tecniche, se realizzate con pazienza secondo le regole, potranno contribuire a rendere il vostro viso splendente dalla mattina alla sera e, perché no, a camuffare qualche piccola imperfezione! Pennelli in mano anche durante l’estate, ma attenzione: l’effetto “mascherone” è sempre in agguato!

Maria